Comune di Anagni

Bandi, avvisi e formazione

Comune di Anagni
martedì 22 agosto 2017
Seguici sulla nostra pagina facebook Seguici sulla nostra pagina google plus Seguici sul nostro account Twitter Entra nel nostro canale YouTube Seguici tramite feed RSS
Ricerca assistita Guida alla ricerca
Ricerca assistita
Mentre digiti nella casella di ricerca la funzione di completamento automatico ti offre diverse soluzioni di ricerca
Bandi, avvisi e formazione
Icona freccia bianca
Home Page » Documentazione » Ufficio Europa » Bandi, avvisi e formazione

In questa sezione vengono riportate le informazioni ai cittadini relative ad avvisi, bandi e formazione.

Per ricevere la newsletter mensile comunicare il proprio indirizzo email a:ufficio.europa@comune.anagni.fr.it


SCUOLE SPECIALE PON AVVISI PON 2017-2020 ANNUALITA' 2017
http://www.istruzione.it/pon/


Torno Subito, bando 2017

Presentazione delle domande dall'8 maggio al 21 giugno

Al via l'edizione 2017 del bando Torno Subito. L'iniziativa della Regione Lazio, finanziata dal POR FSE 2014-2020, consente ogni anno a centinaia di giovani di partire per un’esperienza di studio o lavoro all’estero o in un’altra regione, da continuare poi nel Lazio. Un vero e proprio strumento di politica attiva per far crescere la qualità dei ragazzi e per far entrare nel mondo del lavoro persone qualificate.

Il bando è rivolto ai giovani dai 18 ai 35 anni, universitari o laureati, residenti o domiciliati nel Lazio e finanzia percorsi integrati di studio e lavoro, supportando i ragazzi in tutte le spese che devono sostenere per corsi di formazione, master, viaggio, vitto e alloggio.
I giovani partecipanti possono fare esperienze in tutto il mondo, in Italia o all’estero, con un solo impegno: tornare nel Lazio per mettere in pratica ciò che hanno appreso.

Tra le novità di quest’anno “Torno Subito Gusto“, la nuova linea interamente dedicata al mondo della cucina e dell’enogastronomia. La possibilità di partecipare presentando una proposta progettuale afferente a questa linea o alla linea “Torno Subito Cinema” è aperta anche ai diplomati.

Altra novità è l'attribuzione di una premialità (4 punti) nella valutazione delle domande presentate dai cittadini residenti nei comuni della Provincia di Rieti colpiti dal sisma del 2016.
E' possibile presentare le domande da lunedì 8 maggio a mercoledì 21 giugno.

Tutte le informazioni sul sito http://www.tornosubito.laziodisu.it/.


POR FESR, bando "Innovazione sostantivo femminile 2017" (termini di presentazione modificati)

Due milioni di euro per sostenere la nascita e lo sviluppo di idee e progetti imprenditoriali innovativi da parte delle donne, promuovendo la creatività e la valorizzazione del capitale umano femminile. È quanto prevede il bando regionale “Innovazione Sostantivo Femminile”, giunto alla sua terza edizione.

Possono partecipare al bando, oltre alle libere professioniste, le imprese “al femminile” già costituite (micro, piccole e medie imprese e società tra professionisti in cui il titolare sia una donna, società di capitali le cui quote siano, per almeno 2/3, in possesso di donne e rappresentino almeno i 2/3 del totale dei componenti dell’organo di amministrazione, cooperative o società di persone in cui il numero di donne socie sia almeno il 60% della compagine sociale), ma anche quelle che ancora non lo sono, purché in caso di esito positivo della partecipazione al bando, la costituzione dell’impresa avvenga entro 45 giorni dalla data di pubblicazione del provvedimento di concessione del finanziamento.

Saranno finanziabili i progetti che includano la realizzazione di nuovi prodotti o servizi tramite l’utilizzo delle nuove tecnologie e che siano coerenti con le aree di specializzazione della Smart Specialization Strategy (S3) regionale (ossia Scienze della vita e benessere, Energia e ambiente, Agroalimentare, Mobilità sostenibile, Fabbricazione digitale, Domotica ed edilizia sostenibile, Beni culturali e tecnologie della cultura, Industrie creative digitali, Aerospazio, Sicurezza e protezione). Inoltre, potranno ottenere le agevolazioni del bando anche i progetti che abbiano come obiettivo la Social Innovation, ovvero che presentino soluzioni tecnologiche ai problemi dovuti al cambiamento della società per favorire una società inclusiva, innovativa e consapevole.

Novità dell’edizione di quest’anno è che, per quanto riguarda i fondi, sono state previste delle riserve per i vari territori del Lazio, in modo da far sì che la ripartizione delle risorse sia il più possibile equilibrata: 200.000 euro sono così riservati a i progetti provenienti dalla provincia di Rieti; 250.000 euro per quelli della provincia di Viterbo; 300.000 euro per la provincia di Frosinone; 300.000 euro per la provincia di Latina; 300.000 euro per la provincia di Roma e 650.000 euro per quelli provenienti da Roma Capitale. Nel caso in cui le risorse non vengano utilizzate dai singoli territori, a partire dal 31 agosto 2017, saranno utilizzate indifferentemente in base al calendario di arrivo dei progetti.

Il contributo concesso (a fondo perduto, a valere sui fondi del POR FESR 2014-2020) sarà pari al 70% delle spese ammissibili, fino a un massimo di 30.000 euro per ogni progetto, che dovrà essere realizzato nella Regione Lazio.

Il formulario online sulla piattaforma GeCoWEB, accessibile dal sito www.lazioinnova.it nella pagina dedicata, è compilabile a partire dalle 9:00 del 4 maggio 2017 (termine modificato dalla determinazione n. G04799 del 13 aprile 2017) e fino alle ore 17 del 31 ottobre 2017.

Per data di presentazione della domanda si intende la data di invio del Dossier di Richiesta a mezzo PEC all’indirizzo incentivi@pec.lazioinnova.it, che potrà essere effettuato a partire dalle ore 9.00 del 18 maggio 2017 (termine modificato dalla determinazione n. G04799 del 13 aprile 2017) e comunque entro 20 giorni dalla data di assegnazione del protocollo conseguente alla finalizzazione del formulario online.


FORMAZIONE INTERVENTI ASSISTITI CON GLI ANIMALI

È aperto il bando per richiedere l’iscrizione nell’elenco regionale degli enti abilitati ad erogare formazione in materia di Interventi Assistiti con gli animali.  Possono fare domanda gli enti accreditati presso la Regione Lazio ai sensi della Direttiva n.968/2007° o come provider ECM.

Nella DGR 691/2016 sono indicati i requisiti necessari, le procedure e la modulistica per presentare l’istanza.

Il bando è aperto e non prevede una scadenza. La commissione di valutazione si riunisce due volte l’anno per esaminare le istanze presentate entro la data di ciascuna sessione di lavoro.

La prima data è fissata al 28 marzo 2017
Le domande presentate successivamente a tale data saranno esaminate nella sessione di settembre.

Solo gli enti iscritti nell’elenco regionale potranno fare domanda alla Direzione Formazione per l’autorizzazione allo svolgimento di corsi privati che rilasciano titoli riconosciuti dalla Regione Lazio.

L’elenco degli enti abilitati sarà pubblicato sul portale regionale, nella sezione Sanità veterinaria del Canale Sanità.


Startup, bando “pre-seed” Pubblicazione bando 20/04/2017

ATTENZIONE: l'avviso pubblico è stato integrato con la Determinazione n. G04798  del 13 aprile 2017.

Un bando da 4 milioni di euro per stimolare la nascita di nuove realtà imprenditoriali che si collochino alla frontiera dell’innovazione e che contribuiscano a diffondere sempre di più nel tessuto economico laziale i frutti della ricerca e le più recenti scoperte in ambito tecnologico.

Le beneficiarie del bando sono tutte le startup innovative, con sede operativa nel Lazio, costituite dopo la data di pubblicazione dell’avviso, che avverrà il prossimo 20 aprile. Le modalità dell’avviso sono pensate per promuovere l’intervento di operatori, come ad esempio i “business angels”, che, nella delicata fase del pre-seed, siano in grado di fornire alle startup innovative anche un sostegno operativo e non esclusivamente finanziario.


Sostegno alla qualificazione professionale di soggetti inoccupati e disoccupati  Avviso Pubblico - Determinazione - numero G15768 del 15/12/2015

Approvazione Avviso Pubblico pluriennale - Interventi di sostegno alla qualificazione e all'occupabilità delle risorse umane – Impegno di €. 24.000.000,00 – Asse I, Priorità 8.i, Obiettivo specifico 8.5, Asse II, Priorità di investimento 9.i) Obiettivo specifico 9.2

http://www.regione.lazio.it/rl_formazione/?vw=documentazioneDettaglio&id=7956


PSR FEASR, "Trasferimento di conoscenze e azioni di informazione": 1 milione di euro per le “attività dimostrative”

http://www.regione.lazio.it/binary/rl_main/tbl_documenti/AGC_DD_G15373_20_12_2016_Allegato_0_Avviso_pubblico.pdf

E’ possibile presentare tramite PEC le manifestazioni di interesse a realizzare progetti dimostrativi con destinatari già selezionati e classi costituite già al momento della presentazione della domanda di sostegno, entro il 28 febbraio 2017.

Il termine ultimo di scadenza per la presentazione delle domande di sostegno è fissato al 28 aprile 2017, quindi entro tale termine i beneficiari devono presentare le domande di sostegno attraverso le funzionalità on-line della procedura informatizzata operante sul portale SIAN dell’Organismo Pagatore Nazionale – AGEA.


Crescita dell’adattabilità dei lavoratori attraverso la formazione continua

Avviso Pubblico - Determinazione - numero G04454 del 02/05/2016

Destinatari degli interventi possono essere:

lavoratori occupati presso imprese operanti in unità localizzate nel territorio regionale con contratto di lavoro dipendente (tempo indeterminato, tempo determinato a tempo pieno o a tempo parziale) e con forme contrattuali previste dalla normativa vigente, compresi i soggetti assunti con contratto di apprendistato, purché la formazione svolta nell’ambito del progetto presentato non sostituisca in alcun modo la formazione obbligatoria per legge, prevista per gli apprendisti; titolari d’impresa, manager a contratto, lavoratori autonomi.

Soggetti proponenti degli interventi (possono presentare proposte):

Imprese aventi sede legale e operativa nella Regione Lazio oppure aventi sede legale fuori del Lazio ma almeno una sede operativa ubicata nel territorio regionale. Le imprese devono avere almeno una sede operativa al momento del pagamento del primo acconto e devono esercitare un’attività economica compatibile con le norme previste dal regime di aiuto prescelto; Operatori della Formazione, su delega espressa delle imprese interessate, già accreditati o che hanno presentato domanda di accreditamento prima della presentazione della proposta ai sensi della normativa regionale per la Formazione Continua;
Associazioni Temporanee d’Impresa o di Scopo composte da una impresa e uno o più Operatori accreditati per la Formazione Continua ai sensi della normativa regionale.

In fase di presentazione degli interventi è possibile evidenziare il sostegno di particolari soggetti in qualità di promotori dell’intervento stesso, quali:

Associazioni di categoria;
Parti sociali; Reti territoriali; Strutture e reti operanti nell’ambito di patti territoriali e settoriali; Enti Locali; 
Altri soggetti operanti nell’ambito dell’associazionismo.

La presentazione delle Proposte potrà avvenire nei giorni corrispondenti ai periodi indicati sul bando originale reperibile al link sopra evidenziato.


FUORICLASSE - Terza edizione  
Avviso Pubblico - Determinazione - numero G15791 del 15/12/2015

Scadenza dal 13 al 27 ottobre 2017

Approvazione Avviso Pubblico pluriennale "FUORICLASSE" - Progetti di rafforzamento della partecipazione attiva e dei processi di apprendimento da attuare nelle scuole della Regione Lazio" – Impegno di €. 5.100.000,00 – Assi I e III POR Lazio FSE 2014-2020. Azione Cardine n.18 "Progetti speciali per le scuole"

Gli interventi da realizzare fanno riferimento all’Azione Cardine n. 18 “Progetti speciali per le scuole” e si inseriscono nell’Asse I Occupazione e nell’Asse III “Istruzione e formazione” del POR FSE Lazio 2014/2020.

In particolare, gli obiettivi sono aumentare l’occupazione dei giovani, offrendo l’opportunità di entrare in contatto con il mondo del lavoro già durante il percorso di studi, e ridurre il fallimento formativo precoce e la dispersione scolastica, attraverso la realizzazione di azioni che favoriscono la permanenza nei contesti scolastici e formativi.

Destinatari degli interventi sono gli allievi frequentanti gli istituti scolastici statali e paritari della regione Lazio, così distinti:

Azione A: studenti dell’ultimo triennio delle scuole secondarie di secondo grado;
Azioni B e C: studenti delle scuole primarie e secondarie di primo e secondo grado.

La partecipazione alle operazioni è a titolo gratuito. Non sono ammesse clausole tra il soggetto proponente e l’allievo, che prevedano eventuali partecipazioni finanziarie a qualunque titolo, da parte di quest’ultimo. 

Possono presentare progetti gli istituti scolastici del Lazio; per maggiori dettagli consultare l'Avviso pubblico.


 

 

Ultima modifica

mercoledì 03 maggio 2017

Condividi questo contenuto

- Inizio della pagina -
Il progetto Comune di Anagni è sviluppato con il CMS ISWEB® di Internet Soluzioni Srl www.internetsoluzioni.it