Comune di Anagni

Porta Santa Maria

Comune di Anagni
lunedì 27 marzo 2017
Seguici sulla nostra pagina facebook Seguici sulla nostra pagina google plus Seguici sul nostro account Twitter Entra nel nostro canale YouTube Seguici tramite feed RSS
Ricerca assistita Guida alla ricerca
Ricerca assistita
Mentre digiti nella casella di ricerca la funzione di completamento automatico ti offre diverse soluzioni di ricerca
Porta Santa Maria
Icona freccia bianca
Home Page » Vivere la Città » Monumenti » Porta Santa Maria

YUYUYPORTA SANTA MARIA

audio   Porta Santa Maria,un tempo Porta Umberto, garantiva l’accesso principale all’acropoli anagnina e si apre sull’antica via Major, oggi via Vittorio Emanuele.

In origine più avanzata rispetto alla posizione attuale, è citata già in alcuni documenti del 1280 come Porta degli Idoli. L’ingresso odierno è, tuttavia, il risultato dei lavori di fortificazione cinquecenteschi voluti da papaPaolo III (1543) e continuati da Pio IV (1564). In tale occasione per progettare i nuovi sistemi difensivi, Torquato Conti chiamò a se vari esperti tra cui l’ispettore militare Gabrio Serbelloni(1508-1580) e l’architetto Giovanni Antonio Dosio (1533-1611). Quest’ultimo disegnò Porta Santa Maria e intervenne anche su Porta Cerere e di San Francesco. Inoltre progettò la chiesa di Sant’Agostino. Porta Santa Maria fu pesantemente danneggiata dai bombardamenti alleati e dalle mine tedesche nel 1944. Sulla chiave di volta dell’arco, reso a bugnato, è esposto lo stemma mediceo di papa Pio IV, mentre sul lato sinistro è stata posta una targa con le parole scritte da Marco Aurelio a Frontone in occasione di una sua visita alla città. In una letteraal suo mentore,l’imperatore espresse tutto ilsuo stupore nello scoprire che una così piccola città fossedotata di così numerosiedifici religiosi ed edicolette.

Oltrepassata la porta si percorre via Vittorio Emanuele, da sempre la arteria principale della città. Essa attraversa l’intero abitato e di estende lungo tutta l’altura. È tagliata da altri assi di cui i più importanti sono via Dante, subito a sinistra della porta, e via Bagno, in prossimità del Palazzo Comunale. Caratteristici vicoletti disegnano e colorano la pianta di Anagni.

Di fronte a via Leone XIII, la strada che conduce alla cattedrale, si erge la Domus Petronia. Il caseggiato apparteneva in origine alla famiglia Petronia, come denuncia l’iscrizione incisa su una delle porte interne. Questa anticipa quella sul bel portale che si affaccia sulla via Maggiore. Opera del XVIII secolo, è in bugnato e l’arco è decorato dall’iscrizione che ne indica la proprietà della famiglia Petronia, mentre il monogramma Car(tusia) al centro dell’arco rimanda all’ordine certosino a cui forse la casa era stata donata.

Testo © Dott.ssa M. Giudici

Saint Mary Gate

audio

Saint Mary Gate, once UmbertoGate, guaranteed a main access to acropolis of Anagni and it opens on the ancient Major Street, now Vittorio Emanuele Street.

Originally more advanced than the current position, it is first mentioned in documents in 1280 as a IdolsGate. The entrance is today, however, the result of the work of the sixteenth century, fortification wanted by Pope Paul III (1543) and continued by Pope Pius IV (1564). On that occasion to design new defensive systems, Torquato Conti summoned if several experts including the military inspector GabrioSerbelloni (1508-1580) and the architect Giovanni Antonio Dosio (1533-1611). The latter drew Saint MaryGateand also intervened on Cerere and Saint FrancisGates. Also he designed the church of Saint Augustine. Saint MaryGatewas heavily damaged by Allied bombing and by German mines in 1944. On the keystone of the arch, made in ashlar, has exposed the Medici coat of arms of Pope Pius IV, while on the left side was placed a plaque with the words written by Marcus AureliustoFrontoneduring his visit to the city. In a letter to his mentor, the emperor expressed his amazement to discover that such a small town was equipped with so many religious buildings and shrines.

Beyond the gate you can walk along Vittorio Emanuele Street, main artery of the city. It crosses the entire village and extends along the hill. It is cut by other axes of which the most important are Dante Street, immediately to the left of the door, and Bath Street, near the Town Hall. Back alley draw and color the plant in Anagni.

Just opposite Leo XIII Street, the road leading to the cathedral, stands the DomusPetronia. The tenement house originally belonged to the family Petronia, as reported by the inscription on one of the interior doors. This anticipates the beautiful doorway overlooking the Major street. Work of the eighteenth century, it is rusticated and in the arch is indicatedthe name of the family Petronia, while the monogram Car(tusia) in the center of the arch refers to the Carthusian order that received the gift of the house.

 

 

 

Ultima modifica

lunedì 20 giugno 2016

Condividi questo contenuto

- Inizio della pagina -
Il progetto Comune di Anagni è sviluppato con il CMS ISWEB® di Internet Soluzioni Srl www.internetsoluzioni.it